I cambiamenti necessari per rendere questo mondo più sostenibile ed equo devono essere messi in atto sia dalle organizzazioni come i governi e le imprese, sia anche dai singoli cittadini.

Su quest’ultimo fronte, sulla scia di precedenti esperienze, proponiamo i Bilanci della Decrescita.

Si tratta di far riflettere le famiglie sull’allocazione delle proprie risorse. Ogni mese si tiene traccia di ciò che si spende e come si producono le cose di cui si ha bisogno e si cerca di spostare le proprie risorse verso uno stile di vita più sostenibile ed equo.

Così facendo si può favorire lo sviluppo di relazioni sociali, comunitarie ed economiche coerenti con il pensiero della decrescita.

L’idea non è nuova visto che esiste una organizzazione che si chiama Bilanci di giustizia che da molti anni riflette su questo tema.  Assieme a loro abbiamo parlato ed abbiamo condiviso l’idea che si può provare a rilanciare.

Cerchiamo quindi almeno 25 famiglie nella provincia di Venezia che siano interessate e disposte a registrare i propri consumi e a confrontarsi tra loro sulle proprie scelte.

A partire dal giugno 2018 cominceremo a contattare associazioni e singoli per proporre questa idea e raccogliere le adesioni.

Se avremo successo, il 15 settembre 2018, presso il Festival Si Può Fare! di Mira daremo avvia alle attività

Da allora e per 10 mesi le famiglie aderenti raccoglieranno i dati, proveranno a fare scelte di cambiamento e si confronteranno tra loro.

La scheda che intendiamo usare è disponibile in questo sito:  www.economia-del-bene-comune.it/it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *