Bike tour 2016

Bike tour 2016

Bike tour 2016

Si parte! Fra poco meno di 2 mesi partirà il Bike Tour della Decrescita. Dal 10 al 24 settembre un folto gruppo di ciclo-attivisti decrescenti viaggerà in bicicletta da lecce a Palermo, con il supporto del camper di Italia che Cambia. L’idea è quella di presentare il pensiero della decrescita in contesti sensibili e interessati e, al tempo stesso, poter conoscere e mappare sul portale di Italia che Cambia realtà virtuose che si occupano di sostenibilità, solidarietà e decrescita nel Sud Italia, con l’obiettivo ultimo di creare sinergie e collaborazioni.

Si viaggerà prevalentemente in bicicletta (dai 40 agli 80 km giornalieri), con alcune tappe in treno. Nelle varie tappe verranno co-organizzate con le realtà locali diverse attività, in base al contesto territoriale, agli interessi e alle competenze (workshop pratici di autoproduzione, conferenze sulla decrescita e temi affini, presentazioni di esperienze concrete virtuose, etc.).
Vi invitiamo a venire a pedalare con noi, compilando il form disponibile a questo link.
Per saperne di più leggete questo articolo nel sito di MDF nazionale.

Saper fare: la marmellata 2016

Oggi abbiamo fatto la marmellata. Ci siamo trovati in una decina di persone presso la trattoria alla Botteghetta di Salzano (VE) ed abbiamo sbucciato e tagliato la frutta, grattato la buccia dei limoni, sterilizzato i vasetti, cucinato ed invasato il tutto. In alcuni casi con un po’ di zenzero 😉

Preparazione marmellata

Preparazione marmellata

L’iniziativa è organizzata nel quadro dell’Università del Saper Fare dal Movimento per la Decrescita Felice di Venezia ed erano presenti principalmente i nostri volontari, ma anche alcune persone che avevano letto di questa possibilità sul giornale o su internet.

Come spesso accade per le iniziative della decrescita, trovarsi insieme risponde a più obiettivi contemporaneamente:

  1. preparare cibo buono per noi
  2. stare insieme divertendoci
  3. soddisfare i propri bisogni al di fuori del mercato

Clicca qui per vedere alcune foto.

Come abbiamo già avuto modo di far notare per la salsa di pomodoro, fare la marmellata è un atto politico: per un attimo ci tiriamo fuori dal mercato, spegniamo i telefonini, facciamo socialità, ci riappropriamo di competenze che tutti avevano nella società preindustriale ma che abbiamo perduto.

Non è facile perché serve più tempo a farsela la marmellata, che comprarla. Inoltre si tratta di un attività che non gode di un riconoscimento sociale: “ma sei scemo, potresti andare al mare e invece passi il pomeriggio a cucinare!”. Beh, sì, facciamo una cosa i nostri genitori e nonni han sempre fatto e che un sistema economico malato ci ha fatto considerare vergognoso, e per giunta ci divertiamo!

A conclusione, cena di festeggiamento.

OK, ci vediamo a fine agosto per la salsa di pomodoro. 😉